Rio calling

Rio calling

IMG-20160808-WA0037Nel 2012 erano i The Clash a ricordarmi con”London Calling” che le Paralimpiadi di Londra mi stavano aspettando, ma questa volta la chiamata viene da Rio!  Rio 2016, ci siamo !

Ed è nel giorno della cerimonia di apertura delle Olimpiadi che inizio il mio blog, col pensiero alla città carioca, col pensiero a Federica Pellegrini che a breve farà le prove come portabandiera, le stesse che farò io tra un mese e due giorni. Ora non si può più tergiversare, ogni cosa mi porta a Rio col pensiero. I video che impazzano sul web, le continue chiamate per telefono, la gente per strada che mi ferma e mi dice “forza Martina!”. Cerco di mantenere la calma e la concentrazione, che è quello che più serve in situazioni “deliranti” come questa. Ci vuole davvero del sangue freddo.

Questa sera potremo assistere in tv sarà al calcio d’inizio della trentunesima edizione dei Giochi Olimpici dell’era moderna; uno spettacolo unico, un grande sfarzo a coprire le contraddizioni del Brasile. Domani saranno gli Olimpici a dare il via a questa ondata di Sport a 360 gradi, onda IMG-20160808-WA0036che cavalcheremo noi Paralimpici a partire dall’8 settembre. Tutto il mondo sarà per questo mese concentrato sulle Olimpiadi, certo mi riferisco a quella parte di mondo che non deve fuggire da guerre, abusi o fame, anche se forse anche per loro un’Olimpiade diventa una speranza.

Io in questo mese dovrò ballare su un filo sottile e mantenere l’equilibrio, sorreggendo tanti strati sulla mia testa: aspettative, richieste, allenamenti, gente che mi orbita attorno, parole parole parole, alimentazione giusta, vita sana, zero birrette sulla spiaggia, tanto riposo. Per fortuna che ci sono i libri a dare un senso a queste ore passate sdraiata con la schiena distrutta. Sto per finire “Open” di Andre Agassi, e chi non l’ha letto? Ho ritrovato in lui uno spirito da guerriero che mi dà fiducia in quello che sto facendo, che mi dà consapevolezza del tassello di storia che sto con fatica costruendo.

Vi lascio per ora con “Garota di Ipanema”, la ragazza di Ipanema, qui interpretata da Toquinho e Vinicius, giusto per entrare in clima Brasile con le giuste note:) https://www.youtube.com/watch?v=FAm9QKnaBhI

Atè logo.

Marty

One thought on “Rio calling

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *